venerdì 22 novembre 2013

Viziamoci con un Marron Glacé


Lo so a volte le pazzie le faccio, ma un pò di tempo fa sono andata al mercato... e in una bellissima bancarella ho visto dei deliziosi marroni, belli, marroni, con le loro caratteristiche striature scure... e non ho resistito!!!! mio fratello e mia nonna ne vanno pazzi e io non li avevo ancora mai sperimentati... non potevo lasciarmi sfugire quest'occasione !!!!! 
Li ho presi, non sapendo ancora a cosa sarei andata incontro !!!, ben 11 giorni di attesa per poterli gustare e diverse incavolature perchè, più della metà nel corso della preparazione mi si sono rotti... ma l'importante è esserci riuscita!!! per me è già un grande successo !!

Io ho scelto di seguire la ricetta della storica rivista "La cucina italiana" vi avviso. è mooolto difficile e metterà a prova i vostri nervi e la vostra pazienza, ma alla fine verrete ricompensati da un sapore unico e una grande soddisfazione personale :D


Ingredienti:

1Kg di marroni
1/2 baccello di vaniglia
zucchero semolato
zucchero a velo
acqua

 
Procedimento:

Primo giorno

Mettere i marroni a bagno in acqua fredda e tenerveli una notte per ammorbidirli.

Secondo giorno

Con l'aiuto di un coltello liberateli dalla scorza esterna legnosa ( mi raccomando non cercate di togliere anche la pellicina altrimenti vi si rompono)
Scottateli 2 minuti in acqua bollente e pelateli eliminando la pellicina pelosa ( toglietene uno a uno dall'acqua bollente altrimenti se raffreddano non riuscite più nell'operazione) Se l'acqua si dovesse raffreddare un pò rimetteteli a bollire per pochi secondi e procedete a pelarli.
Racchiudeteli in sacchetti di garza spessa, stipateli bene in modo che non si muovano durante la cottura altrimenti potrebbero rompersi più facilmente. Lessateli a circa 95°C (mi raccomando l'acqua non deve bollire! io ho usato una stufa...) per circa 2 ore. Una volta lessati lasciateli raffreddare nella loro acqua. Una volta freddi scolateli delicatamente e fateli riposare 1 notte sempre all'interno dei loro sacchetti.

Terzo giorno

Prendete una pentola larga il giusto per contenere i sacchetti di marroni senza che si muovano. Mettetevi circa 1,5l di acqua e 750g di zucchero semolato (lo sciroppo dovrà poi corire i sacchetti). Fate bollire 1 minuto e mezzo con l'aggiunta di mezzo bacello di vaniglia tagliato a metà per il lungo. Spegnete il fuoco e immergete i sacchetti nello sciroppo. Coprite e lasciate al caldo per un giorno intero (la ricetta prevedeva la cottura in forno a 50°C per 24 ore.. io l'ho saltata, li ho solo posti vicino ad un calorifero che di giorno era in quasi sempre caldo)

quarto giorno

i marroni devono stare al caldo per tutta la gironata


quinto giorno

Sgocciolate i sacchetti e intanto ponete il pentolino con lo sciroppo sul fuoco aggiungendo 100g di zucchero. Fate bollire 2 minuti. Spegnete poi il fuoco, immergete di nuovo i marroni, coprite sempre con il coperchio e lasciateli riposare 3 giorni.

sesto-settimo-ottavo

giorni di riposo nello sciroppo
l'ottavo giorno sgocciolate i marroni, aggiungete allo sciroppo altri 100g di zucchero, fate bollire 2 minuti. Spegnete e riponete nuovamente i marroni nello sciroppo

nono- decimo e undicesimo giorno

 fate riposare nuovamente i marroni.

L'undicesimo giorno

volendo potete aggungere nuovamente 100g di zucchero, rifar bollire lo sciroppo e lasciarli a bagno altri tre giorni o altrimenti

L'undicesimo giorno, sgocciolate bene i sacchetti e adagiateli sopra dei fogli assorbenti da cucina, Tagliate i sacchetti così da liberare i marroni. Ora dividete i marroni rimasti interi da quelli (tanti!) che si saranno rotti...
Accomodateli su una gratella ( o su una teglia ) e irrorateli con una glassa ottenuta mescolando molto zucchero a velo setacciato e poca acqua fredda. La glassa dev'essere piuttosto spessa. Cospargeteli con la glassa e poneteli in forno già caldissimo (massima temperatura) per un minuto massimo un minuto e mezzo. Toglieteli e fateli asciugare in un luogo fresco. Disponeteli su dei pirottini da pasticcini e serviteli su di un bel vassoio.



 



12 commenti:

  1. Ommamma O_O Un procedimento luuuuuuunghissimo ma credo proprio che la soddisfazione sia tanta e tu sei BRAVISSIMA! Non è solo questione di pazienza, anche di bravura! :D Complimenti Simo, tuo fratello e tua nonna saranno felicissimi ^_^ Salvo la ricetta, non so se proverò per le tante cose che devo fare da qui a Natale... vorrei, vediamo! Un abbraccio forte forte, buon weekend <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale grazie!!!!! ma sai che non credo serva troppa bravura??? alla fine il trucco è trovare le castagne giuste ( non delle semplici castagne grosse, ma veri e propri marroni che hanno la pellicina superficiale senza tante increspature all'interno della castagna...) Al mercato mi sa che mi hanno fregata perchè alcune erano perfette altre invece sembravano solo delle belle, grosse castagne ... forse è per questo il motivo delle tante spezzettate.... :D se le riprovi mi dirai cosa ne pensi!!!! :D ehheeh un bacione grande grande grande e buonn sabato!!!!!!

      Elimina
  2. Aaadddoroooooooo i marron glace'......ma questo luuuuuuuuungo procedimento mi demoralizza un po'.......eppure sarei tentata ,visto anche il tuo fantastico risultato.......sei stata una grande!!!!!Complimenti.......e adesso rimugino sul da farsi.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Micol!!!!! se dovessi provare a farli e hai dei dubbi o delle personalità non esitare a scrivermi !!!! un abbraccio

      Elimina
    2. Assolutamente si.....contaci!!!!

      Elimina
  3. Simo che ricetta!! lunghissima e laboriosa ma il risultato è davvero eccezionale! sei stata bravissima:* per i miei tempi, poi altro che pazienza.. ho l'orologio sul collo che mi indica che sono sempre in ritardo per qualcosa e che non ne ho fatta un'altra... ma mi piacerebbe tanto provarci. Intanto mi godo i tuoi... brava davvero:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo !!!!! lo so purtroppo ci vuole molto tempo, ma alla fine se si organizzano le tempistiche non è un gran lavoraccio a parte il secondo e l'ultimo giorno ;) magari facci un pensierino !!!! un abbraccio grande e grazie ancora !!! buon fine settimana!

      Elimina
  4. Appena mi si è aperta la tua home page ed ho visto la foto mi son chiesta: "perché mai avrai messo la foto dei marron glacé ? Non mi era neanche passato per l'anticamera del cervello che il motivo fosse ....perché li hai fatti tu !!! Mai visto niente di simile. Ti giuro che sono IDENTICI a quelli delle pasticcerie. Identici !!! Io ne mangerei a vago nate. Ma mai mi metterò a farli. Sei una super professional !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crsitina!!!! che bello leggere le tue parole :D ho cercato solo di fare del mio meglio visto che mi ero tuffata in questa pazzia!!!! dovevo pur uscirne vincente no ?? !!! eheheheh sai che poi io nemmeno ci vado pazza???? sono praticamente tutti per mio fratello e mia nonna :D nel caso ci si vede te ne porterò uno ;) un abbraccio grande

      Elimina
  5. Certo che ci vuole un certosino zen per fare i marron glacés.... meno male che non ci impazzisco, altrimenti poi avrei dovuto raccogliere la sfida e lanciarmi nell'impresa! Sei bravissima, basta, me sò scucciata di dirtelo! Un basciotto!!!

    RispondiElimina
  6. per questo costano così tanto c'è un lavoro immenso dietro! sei una pazza scatenata, come tutti i veri pasticceri :D che meraviglia sono. Una volta lessi tutto il procedimento e decisi che non li avrei mai fatta. coraggiosa tu! baci mony***

    RispondiElimina
  7. Che spettacolo! Io adoro i marron glacés...prima o poi troverò il coraggio di cimentarmi nell'impresa!! Magari quando mi troverò di fronte ai marroni giusti mi verrà l'spirazione! :-) ma ti volevo fare i complimenti in generale per il tuo blog e le tue creazioni, penso che tu abbia davvero un grande talento e ti auguro di riuscire a realizzare presto i tuoi progetti!
    un bacio
    Mara

    RispondiElimina